Come sopravvivere all’attesa del "risultato delle beta"?

Consigli per sopportare meglio l'"attesa delle beta"

02/05/18

Consigli per sopportare meglio l’attesa delle beta

La cosa più importante è restare tranquille. Che lembrione si impianti o meno non dipende da ciò che facciamo in questi giorni ma dalla sua capacità di progredire e dal fatto che trovi un ambiente favorevole al suo sviluppo. Per questo motivo non devi sentirti responsabile di quello che accadrà. In realtà, la maggior parte delle donne non sa di essere incinta fino a un mese dopo il concepimento e continua a condurre una vita normale. Ad ogni modo, devi sapere che:

  • In generale nelle 48-72 ore dopo il trasferimento è consigliabile evitare rapporti sessuali con penetrazione e bagni (in piscina, vasca a idromassaggio, mare) per prevenire il rischio di infezioni e di una possibile perdita di sangue.
  • Possiamo alzare pesi (sempre senza sforzo), fare unattività fisica moderata (evitando soprattutto gli sport dimpatto) e utilizzare tinte per i capelli.
  • In quanto ai farmaci, sono consentiti quelli ammessi durante la gravidanza. Inoltre, le donne che si sottopongono a un trattamento ormonale devono proseguirlo fino a quando indicato dal medico. Se hai qualsiasi dubbio, cerca sempre di chiarirlo prima di iniziare il trattamento.
  • Non è necessario rispettare un riposo assoluto, né smettere di lavorare. Se hai qualche perdita di sangue non allarmarti perché non sempre indica un fallimento della gravidanza. Chiama il tuo medico e consultati con lui.
  • La secrezione dellormone ßHCG inizia con limpianto dellembrione, che è responsabile del suo rilascio. La sua funzione è favorire lo sviluppo della gravidanza e formare la placenta. La sua concentrazione aumenta progressivamente con lavanzare della gravidanza (fino al terzo trimestre, in cui si stabilizza). Pertanto prima di fare il test è necessario aspettare un paio di settimane: è infatti possibile che allinizio non sia molto alto e dia un risultato “falso negativo”.

 

Torna a Ultime notizie

Condividi

Go to top