La Fondazione Dexeus porta a termine con successo una missione umanitaria in Africa

La Fondazione Dexeus porta a termine con successo una missione umanitaria in Africa

05/10/2016

La Fondazione Dexeus porta a termine con successo una missione umanitaria in Africa

Un’équipe di Salute della donna Dexeus quest’estate ha effettuato una missione umanitaria in Madagascar con l’obiettivo di offrire cure mediche urgenti alla popolazione delle aree rurali e risolvere i problemi di salute che colpiscono in modo particolare le donne, come miomi uterini, prolasso genitale, cisti ovariche e fistole post-parto.

Durante le due settimane della missione, denominata Operazione Madagascar, l’équipe costituita dai ginecologi Pere N. Barri, Alberto Rodríguez Melcón, Claudia Blancafort, Carlota Vilarrubí e Ana Fernández Sanguino, dalla patologa Cristina Jou Muñoz e dagli anestesisti Juan Pablo Oglio e Leonardo Parada, si è occupata di circa 150 pazienti di età compresa tra 18 mesi e 68 anni affetti da miomi, infezioni, febbre tifoidea, problemi renali, malattie cardiovascolari, infertilità e anche alcuni tipi di cancro. Tra le donne, la maggior parte degli interventi realizzati ha riguardato le fistole post-parto, lesioni che ingenerano un grande rifiuto a livello sociale e che in questo paese presentano un’incidenza elevata a causa dell’impossibilità di accedere a servizi e specialisti che offrano trattamenti medici e ostetrici d’urgenza.

La realizzazione di questa iniziativa è stata resa possibile dalla solidarietà sociale suscitata dalla campagna di crowdfunding lanciata attraverso la piattaforma migranodearena.org, che ha potuto contare sull’appoggio dell'Ospedale Universitario Dexeus e in particolare del Dipartimento di Anestesiologia, Rianimazione e Dolore, nonché sulla collaborazione di più soggetti differenti, farmacie e aziende farmaceutiche.

 

Torna a Ultime notizie

Condividi

Go to top