Verità e bugie sulla fertilità

La fertilità si può aumentare?

02/05/18

La fertilità si può aumentare?

Quello che consigliano gli esperti è di non fissarsi sul problema, e soprattutto, di informarsi bene poiché in rete circolano molte falsità. Il Dr. Buenaventura Coroleu, Responsabile del Servizio di Medicina della Riproduzione di Dexeus Mujer, qui di seguito spiega cosa c'è di vero e cosa c'è di falso in alcune delle affermazioni più diffuse.

Distanziare i rapporti sessuali migliora la qualità dello sperma?
Sì. Quanto più si eiacula, tanto più la qualità del seme aumenta, tuttavia recuperare volume e qualità richiede tempo, pertanto si consiglia di avere rapporti frequenti, ma non necessariamente quotidiani.

Dopo aver interrotto la pillola, è necessario aspettare alcuni mesi per "provarci"?
Non è necessario, la pillola non ha effetti sulla fertilità. Poiché viene interrotta la somministrazione orale di ormoni, l'apparato riproduttivo torna a funzionare in modo naturale.

Esistono delle posizioni migliori di altre?
No, potete adottare le posizioni per voi più comode.

Alzare le gambe dopo i rapporti aiuta a trattenere lo sperma
No, non esiste nessuna posizione post-coitale che favorisca la gestazione.

È necessario evitare indumenti attillati
Sì. Gli indumenti attillati provocano un surriscaldamento che se riguarda i testicoli può alterare la qualità del seme.

L'orgasmo femminile favorisce la gravidanza
Non è stata stabilita alcuna correlazione scientifica tra orgasmo e fertilità, però è sempre positivo avere rapporti sessuali appaganti.

Prima di rivolgersi a uno specialista è necessario aspettare almeno un anno
Sì, però solo se hai meno di 35 anni. Se hai più di 35 anni il periodo raccomandato per provare a rimanere incinta è sei mesi.

L'esercizio fisico può essere d'aiuto
Sì, perché contribuisce a ossigenare le cellule, stimola la circolazione, riduce lo stress, favorisce il riposo e migliora la nostra condizione fisica ed emotiva. Tuttavia deve essere praticato con moderazione.

 

Torna a Ultime notizie

Condividi

Go to top