Complicazioni

In questo tipo di inseminazione, esiste un rischio di aborto spontaneo del 15% e un rischio di gravidanza extrauterina, o ectopica (quando l’embrione si impianta fuori dell’utero) dell’1%.

In quanto ai trattamenti di stimolazione dell’ovulazione a cui, in alcuni casi, bisogna sottoporsi, non esistono prove scientifiche di possibili effetti secondari a lungo termine nella salute della donna. Tuttavia, esistono due importanti rischi a breve termine: il più frequente è la gravidanza multipla (15/20%); meno frequente, invece, è l’eccesso di stimolazione o iperstimolazione ovarica (1%).

I controlli realizzati durante il ciclo di trattamento (ecografie, analisi...) aiutano a ridurre, ma non evitano, la possibilità di queste complicanze.

Una volta ottenuta la gravidanza, i possibili rischi per la donna o per il feto sono gli stessi di gravidanza spontanea, eccetto per le complicazioni derivate da un’eventuale gravidanza multipla, come la prematurità o il sottopeso alla nascita.

Condividi

Go to top