Reparto di Ostetricia

Ci sforziamo per far sì che la gravidanza avvenga senza contrattempi e con il risultato che ogni donna desidera: essere madre di un bebè sano. 

Siamo pionieri in tecniche di diagnosi prenatale, terapia fetale e cura delle patologie che possano colpire la donna incinta.

Il nostro reparto è specializzato nelle gravidanze a rischio, ponendo una speciale enfasi sui progressi della medicina fetale, in cui il feto passa ad essere un paziente con entità propria. 

Nel campo della diagnosi prenatale, applichiamo le ultime tecnologie come l’ecografia ostetrica 4D, un’ecografia in 3 dimensioni in tempo reale, che permette di osservare il feto in movimento. Attualmente questa tecnica ci permette di rinforzare il vincolo tra la madre e il feto e, in un futuro prossimo, sarà uno strumento di diagnosi.

Quadro Medico

Consulti il nostro quadro medico e troverà lo specialista di cui ha bisogno.

Servizi disponibili

  • Consulenza pre-gestazione. 
  • Monitoraggio della gravidanza. Reparti e statistiche 
  • Diagnosi Prenatale (diagnosi rapida di anomalie cromosomiche nella 12ª settimana (Eba Screening), biopsia del corion, amniocentesi, ecografia morfologica completa di 20 settimane ed ecografia 4D). 
  • Unità di gravidanze ad alto rischio. 
  • Parto e/o cesareo. 
  • Monitoraggio post-parto.

Diagnosi Prenatale

Un 3-6% di tutti i feti presenta un difetto congenito, che può andare da un disturbo lieve senza conseguenze importanti per la vita posteriore sino ad essere causa di morte del feto prima o dopo il parto. 

La diagnosi prenatale è un’attività multidisciplinare che ha l’obiettivo di diagnosticare, mediante tecniche non invasive (fondamentalmente l’ecografia) o invasive (come l’amniocentesi o la biopsia dei villi coriali) i difetti congeniti eventualmente presenti nel feto. 

Come tecnica non invasiva, l’ecografia permette di osservare le diverse strutture del feto e di diagnosticare se ha qualche malformazione. Viene valutata anche una serie di segni o di marcatori ecografici che possono far sospettare che il feto sia portatore di un’anomalia cromosomica. In caso di dubbi diagnostici con l’ecografia, l’informazione apportata da questa può essere completata con la realizzazione di una risonanza magnetica.

L’amniocentesi e la biopsia coriale sono tecniche invasive mediante le quali si ottengono cellule del feto che permettano di studiarne i cromosomi, vale a dire il cariotipo fetale. Anche se queste tecniche permettono una diagnosi precisa, hanno come inconveniente un piccolo incremento del rischio di aborto, per cui si consigliano solo per le gestanti che presentano un alto rischio di avere un feto con un’anomalia cromosomica.

Assistenza al parto

Il nostro concetto di assistenza al parto si basa su un alto livello di umanità e di preparazione medica, con il supporto della tecnologia più all'avanguardia e del lavoro d'équipe. 

Le équipe ostetriche del nostro Servizio garantiscono un’assistenza centrata sulle necessità particolari di ogni paziente, con efficacia ed efficienza. 

Condividi

Go to top