L'inseminazione di una quantità maggiore di seme da donatore non incrementa la percentuale di successo della tecnica

L'inseminazione di una quantità maggiore di seme da donatore non incrementa la percentuale di successo della tecnica

L'inseminazione intrauterina con seme da donatore svolge un ruolo fondamentale nei casi d'infertilità maschile severa, ed è il tipo di trattamento scelto da molte coppie di donne omosessuali o da donne che decidono di affrontare la maternità da sole. Tuttavia, il volume totale del campione di seme che viene trasferito può ridursi a seconda del tipo di recipiente impiegato per contenerlo e depositarlo all'interno delle pareti uterine.

Un'equipe del Servizio di Medicina della Riproduzione di Salute della Donna Dexeus, guidato dal Dott. Jorge Rodríguez Purata, ha effettuato uno studio per valutare se incrementare da 0,2 ml (volume standard) a 0,5 ml il volume del campione di seme trasferito possa innalzare il tasso di nati vivi e, di conseguenza, il successo del trattamento.

Per verificare tale ipotesi, è stato effettuato il follow-up di un totale di 269 cicli di riproduzione assistita realizzati tra marzo 2013 e aprile 2016, a cui è stato applicato questo trattamento. Di questi cicli, 126 sono stati inclusi nel gruppo di studio e 143 nel gruppo di controllo. Le pazienti inserite in entrambi i gruppi avevano un'età simile, vale a dire 35,4±4,0 rispetto a 35,8±3,9. Per valutare i risultati e poter stabilire una relazione tra il numero di nati vivi di entrambi i gruppi e il volume di seme è stata costruita una curva ROC. Confrontando le percentuali di nati vivi di entrambi i gruppi non sono state osservate differenze significative dal punto di vista demografico. Inoltre, la curva ROC non ha dimostrato l'esistenza di una correlazione tra il trasferimento di un maggior volume di seme da donatore o una maggiore concentrazione in milioni per millilitro e la probabilità di incrementare il tasso di nati vivi.

Gli autori dello studio concludono, pertanto, che questa ricerca non dimostra che aumentare il volume di seme trasferito si traduca in un miglioramento del risultato. Conseguentemente, è necessario che le pazienti siano informate del fatto che il volume standard di seme del donatore è considerato adeguato ai fini di un risultato ottimale del trattamento.

Poster scientifico:
Inseminated volume 0.2 ml vs. 0.5 ml in donor intrauterine insemination (dIUI) cycles: A randomized controlled trial
Rodriguez-Purata J1, Laura L1, Gonzalez C1, Ballester M1, Rodriguez I1, Martinez F1, Barri PN1, Coroleu B1
1 Servizio di Medicina della Riproduzione, Ospedale Universitario Dexeus, Barcellona, Spagna
Vedi Poster scientifico (PDF)

Richiedi maggiori informazioni

(+34) 93 227 48 96

O compila questo modulo e ti chiameremo il prima possibile

Voglio essere informata sulle ultime novità di Dexeus Mujer e ricevere la newsletter:
Se hai bisogno di informazioni, contatta il nostro Servizio di assistenza alla paziente internazionale.