Gli embrioni a crescita rapida, in terza giornata, hanno la stessa viabilità degli embrioni a otto cellule, considerati quelli con il pronostico migliore

Gli embrioni a crescita rapida, in terza giornata, hanno la stessa viabilità degli embrioni a otto cellule, considerati quelli con il pronostico migliore

In base ai risultati di vari studi e ai dati su cui concordano gli esperti dell'Associazione per lo Studio della Biologia della Riproduzione (ASEBIR) e del gruppo di lavoro specializzato in embriologia della Società Europea di Riproduzione Umana (ESHRE), si ritiene che il pronostico per gli embrioni a otto cellule, in terza giornata, sia migliore rispetto a quello degli embrioni con più di otto cellule - con una crescita più rapida - per quanto riguarda sia la loro viabilità nei test di diagnosi preimpianto (DGP) sia i tassi di impianto in utero e i tassi di gravidanza.

Tuttavia, un gruppo di ricercatori del Servizio di Medicina della Riproduzione di Dexeus Mujer, guidato dall'embriologa Carme Pons, ha condotto uno studio osservazionale retrospettivo a partire dall'analisi di un campione di 4028 embrioni ottenuti tra il luglio 2014 e il giugno 2017 e classificati in gruppi a seconda della loro velocità di crescita in terza giornata. Del totale di embrioni, 1216 (30,2%) presentavano meno di 8 cellule (embrioni a crescita lenta); 1358 (33,7%) avevano otto cellule e 1454 (36,1%) presentavano più di otto cellule (embrioni a crescita rapida).

A seguito dei test genetici (DGP) si è riscontrata una diagnosi normale in termini di cromosomi (euploide) per il 20,6% degli embrioni a crescita rapida, percentuale molto simile al 22,7% degli embrioni a otto cellule. Per contro, tale percentuale si riduceva all'8,7% negli embrioni a crescita lenta. Per quanto riguarda il tasso di impianto in utero, la percentuale era anche superiore negli embrioni a crescita rapida (67,5%) rispetto agli embrioni a otto cellule ritenuti idonei (57,8%). Per gli embrioni a crescita lenta il tasso è stato inferiore al 43,7%. Per questo motivo, gli autori concludono che gli embrioni a crescita rapida, in terza giornata, hanno le stesse possibilità degli embrioni a otto cellule di svilupparsi fino a diventare blastocisti, di essere normali in termini di cromosomi e di impiantarsi in utero.

Deconstructing the myth of poor prognosis for fast-cleaving embryos on Day 3. Is it time to change the consensus?
M.C. Pons, B. Carrasco, M. Parriego, B. Coroleu, P. N. Barri, M. Boada, A. Veiga.
Department of Obstetrics, Gynaecology and Reproduction. Hospital Universitari Dexeus, Barcelona.
ESHRE 2018 oral communication

Richiedi maggiori informazioni

(+34) 93 227 48 96

O compila questo modulo e ti chiameremo il prima possibile

Voglio essere informata sulle ultime novità di Dexeus Mujer e ricevere la newsletter:
Se hai bisogno di informazioni, contatta il nostro Servizio di assistenza alla paziente internazionale.