Programma di preservazione della fertilità in pazienti oncologiche

Affinché ogni donna in età fertile a cui viene diagnosticato un cancro non debba rinunciare ad essere madre

Un 30% dei tumori colpiscono donne in età fertile. I trattamenti di chemioterapia impediscono che queste donne possano provare a diventare madri fino a 5 anni dopo aver terminato il trattamento.

Durante questi 5 anni, le pazienti vivono con l'angoscia di non sapere se il trattamento le avrà rese sterili.

Programma di preservazione della fertilità in pazienti oncologiche

Nel quadro delle attività di assistenza medica di carattere sociale, la Fondazione Dexeus Mujer, attraverso i professionisti di Dexeus Mujer, sta realizzando un programma di preservazione gratuita di ovuli e/o tessuto ovarico alle pazienti oncologiche in pretrattamento di chemioterapia al fine di preservare la loro fertilità futura.

In cosa consiste

L'Unità di Preservazione della Fertilità Dexeus Mujer offre la possibilità di congelare gli ovuli e il tessuto ovarico gratuitamente a tutte le donne colpite in età fertile, al fine di poter utilizzarli dopo aver superato la malattia e potere, così, essere madri se lo desiderano, dato che il trattamento di chemioterapia può provocare sterilità.

Viene, inoltre, offerto gratuitamente il congelamento per i 5 anni successivi.

I progressi nella diagnosi e il trattamento del cancro hanno aumentato in maniera importante la speranza di vita delle pazienti, consenntendo, in molti casi, di riprendere il progetto riproduttivo una volta superata la malattia.

Uno dei principali effetti collaterali dei trattamenti oncologici (chemioterapia / radioterapia) o immunosoppressori, necessari per la cura del cancro o di alcune malattie autoimmuni, è la sterilità. In donne giovani il trattamento può provocare un’insufficienza ovarica precoce o cessazione della funzione ovarica, e nell'uomo, alterazioni nella produzione di spermatozoidi.

Il danno causato da questa terapia dipende da diversi fattori: età, fertilità previa, tipo di patologia e farmaci utilizzati. Per questo motivo, in questi casi, sempre che sia possibile, è opportuno ricorrere alla preservazione della fertilità prima di iniziare il trattamento oncologico.

Il programma di preservazione della fertilità che Dexeus Mujer offre gratuitamente alle sue pazienti oncologiche è iniziato nell'anno 2009 e fa parte delle attività di assistenza medica di carattere sociale portate avanti dalla Fondazione Dexeus Mujer. L'intervento consente di ottenere ovociti o tessuto ovarico da congelare e deve sempre essere realizzato prima che la paziente venga operata o avvii il trattamento di chemioterapia.

Profilo delle pazienti

Da allora, sono stati realizzati più di 160 trattamenti a pazienti oncologiche, che attualmente rappresentano circa il 10% di tutti i trattamenti di preservazione che si realizzano. Negli ultimi anni, infatti, è aumentato il numero delle preservazioni per motivi sociali.

L'età media delle pazienti affette da cancro che effettuano questo trattamento è di 34 anni, rispetto ai 36,5 anni di media che hanno quelle che ricorrono a tale trattamento per motivi sociali.

EIl costo del trattamento di preservazione ruota intorno ai 3.000 €, e la Fondazione Dexeus Mujer e l'Hospital Universitari Dexeus si fanno carico di tutte le spese.


Collabora

Se vuoi effettuare un donativo per coprire il costo degli interventi di queste pazienti, puoi realizzare il tuo contributo tramite la piattaforma www.migranodearena.org

Qui hai tutti i nostri programmi di azione sociale attivi in cui puoi collaborare tramite microdonativi solidali.
Sei tu a decidere il programma e l'importo!

 

 

Richiedi maggiori informazioni

(+34) 93 227 48 96

O compila questo modulo e ti chiameremo il prima possibile

Voglio essere informata sulle ultime novità di Dexeus Mujer e ricevere la newsletter:
Se hai bisogno di informazioni, contatta il nostro Servizio di assistenza alla paziente internazionale.